martedì 22 dicembre 2009

Silent Night, Blasphemous Night

Sono ancora vivo eh... so che per qualcuno questo sara' un dispiacere, ma ci sono ancora :D

Visto che nei prossimi gg non so se riusciro' a postare, volevo augurare a tutti buone feste con un allegra canzoncina natalizia XD



Silent Night, Blasphemous Night

(based on "Stille Nacht" written in 1818 by Joseph Mohr and Franz X. Gruber)

Silent night, blasphemous night.
People quake at the sight.
Monsters rising from deep R'lyeh.
People screaming "Please go away!"
Great Cthulhu has come,
Great Cthulhu has come.

Silent night, blasphemous night.
Great Ones reign, death's in sight.
Horrid beasties enslaving mankind,
Cosmic terror destroying your mind.
We're all going to die,
We are all going to die.

lunedì 9 novembre 2009

I Ragni Migratori continuano a migrare

Il buon Tursiops, sciachimista di basso livello, si prese una batosta piuttosto pesante l'anno scorso.
L'articolo è recuperabile nello storico di questo blog esattamente qui.
Mi misi a fare alcune ricerche per rispondere a un suo delirante articolo che si può trovare qui.
Successivamente, Simone Angioni, chimico del Cicap, scrisse più di un articolo molto esaustivi dal punto di vista tecnico, consultabili sul suo blog.

Ora che a distanza di un anno si vedono i miedesimi filamenti, ci si aspetta che il tursiope si convinca che il fenomeno è palesemente stagionale e naturale...
Gli articoli sui ragni migratori che ho personalmente linkato, le analisi di Angioni e i numerosi link che anche Attivissimo a messo sul suo blog, parlerebbero chiaro.
Ma che ve lo dico a fare?
Il tursiope non ha capito una fava e ci ricasca...qui.

Come non commentare il suo delirio?

In apertura già si nota che qualcosa nei suoi gangli nervosi deve essere andato in corto circuito:

Oggi 24 ottobre 2009 nella zona del Sud-Ovest milanese e più precisamente nei dintorni di Assago (MI) si è notata copiosa la caduta di filamenti bianchi. Come l'anno scorso questo fenomeno si è ripetuto esclusivamente in concomitanza con un forte passaggio di tankers che rilasciavano le ormai note e tossiche scie chimiche. Ho avuto testimonianze che anche a Nord di Milano oggi vi è stato un pesante attacco chimico-biologico.

Ma benedetto cetaceo, a Milano ci sono due, dico due, aeroporti.
Passando in tangenziale gli aerei si possono quasi toccare per quanto sono bassi.

A tutt'oggi questi filamenti NON SONO ragnatele naturali create da aracnidi e i dati (ma basta anche la pura osservazione) lo dimostrano.


Non scomodiamo chimici o biologi, ma usiamo le nostre sante dita e tocchiamo questi filamenti.
Sono bianchi, appiccicosi, assomigliano a ragnatele...vuoi mai che fossero veramente ragnatele?
I dati che dimostrano il contrario li vorremo vedere tutti.
Ricordo al cetaceo che su questo blog i commenti sono liberi.

Il mio consiglio è quello di NON ASCOLTARE chi dice di non preoccuparsi, sarebbe da folli, ma soprattutto NON TOCCATE quei filamenti a mani nude!

Vi prego fatelo, toccateli, spalmateveli addosso ansimando il nome di Tursiops.
Se vi succede qualcosa mi ritengo personalmente responsabile.

La "strana" coincidenza è che questo fenomeno si manifesta in modo evidente proprio poco prima dell'aratura dei terreni per le nuove colture agricole.

Con un ragionamento pernicioso nota la coincidenza con l'aratura dei terreni e non con la migrazione dei ragni.
Sono basito.

martedì 27 ottobre 2009

Dov'e' finito il controllo meteorologico ?

Allora... e' dall'una che guardo sto cacchio di tampax da 100 metri fermo sulla rampa di lancio...

[cut]

L'ares doveva partire alle 13, ora italiana...e mentre scrivo e' ancora fermo perche' le condizioni meteorologiche sulla zona di lancio non sono favorevoli.
Scusate, ma HAARP si e' rotto per caso ? E i Tankeroni antinuvola ? tutti altrove ?

Bah, che organizzazione del menga...

lunedì 26 ottobre 2009

Misteriosi duelli nei cieli

L'overdose di cazzate scritte da O' Comandante ha raggiunto livelli da capogiro.
Mi sono sentito mancare dopo aver letto l'ultima perla del rubicondo Rosario e non mi posso astenere dal commentarla.
L'articolo...l'accozzaglia di idiozie è quì.

Tutto comincia dalla segnalazione di uno sciachimista partenopeo che afferma di aver visto, alle 2:00 di notte, dei caccia che inseguivano delle sfere luminose sui cieli di Napoli.
E' bastato poco per scatenare la delirante penna del Comandante.
L'evento è epocale, perchè assistiamo a uno dei primi crossover tra sciachimismo e ufologia spicciola.
Un sospiro di sollievo per chi temeva (come me) che l'ufologia demenziale (non quella seria) fosse passata di moda.

Ecco la sibillina frase del partenopeo Francesco Servino:

Gli aerei emettevano una misteriosa scia

Aerei militari che emettono scie, strabiliante e ghiotto piatto per il Marcianò.
L'esordio è grandioso:

Ci chiediamo per quale motivo un apparecchio militare intervenga in uno scramble, generando una scia: è possibile che le sostanze disperse in atmosfera siano usate per danneggiare o neutralizzare delle sfere?
Che un'aereo militare intervenga in uno scramble è una tautologia, visto che lo scramble è il rapido dispiegamento di forza aerea per intercettare una minaccia.
Nasce però anche un altro uso delle scie chimiche.
Oltre alla miriade di usi supposti dagli sciachimisti, ora pare che servano anche per abbattere velivoli alieni.

Il Marcianò non si da pace e continua a chiedersi:

Perché generare scie, in occasioni in cui è meglio che l'aereo non sia visto, trattandosi di operazioni militari su cui gli organi "competenti" preferiscono mantenere assoluto riserbo.
La stessa domanda che si facevano i piloti di B52 mentre bombardavano Saigon.
Perchè emettiamo scie che ci possono far individuare facilmente dal nemico?
Ma il fatto che le Contrails siano un fastidioso inconveniente che risale al secondo conflitto mondiale, questo il Marcianò non lo accetta, anzi, lo confuta (alla sua maniera).

A questo punto si avverte un senso di vertigine, come da iperventilazione, perchè tocchiamo alti livelli di delirio:

Queste balls of light potrebbero possedere una forma di intelligenza e di coscienza e provenire da dimensioni parallele.
Incommentabile.

Interviene adesso una tale Marina Salvatore, che viene presentata da Rosario come "esperta di fatti partenopei".
Mi sto ancora arrovellando per cercare di capire cosa significhi quel titolo.
Un mio amico conosce nomi e posizioni di molte passeggiatrici sulla Domiziana: questo può voler dire "esperto di fatti partenopei"?
Lasciando in sospeso la questione del titolo di "esperta", passiamo alla testimonianza chiave della Salvatore:

seguivano un corridoio ben diverso da quello degli aerei civili in decollo da Capodichino ed a bassa quota, fissando nel cielo, per lungo tempo, una strana scia

La Savlatore si meraviglia del fatto che i velivoli militari non incrociassero i corridoi di partenza degli aerei civili.
La prossima volta che atterro o decollo da Capodichino mi gratterò vigorosamente nella speranza che i caccia militari proseguano in questo loro strana decisione di evitare di collidere contro i velivoli in partenza dall'aeroporto.
Questi militari sono proprio strani...

Non manca una chicca di Giorgio Pattera, che se ne esce con la seguente affermazione:

Lo studioso constata che molte zone in cui sono avvenuti avvistamenti di U.F.O. sono classificate a rischio sismico medio-alto

Contanto che basta chiudere gli occhi e punare un dito a caso sulla cartina dell'Italia per trovare una zona sismica, dovremmo essere invasi da sciami di ufo ogni giorno e in effetti per molti ufologi è così
Rosarione coglie la palla al balzo e rincara la dose:

La connessione tra U.F.O. ed energie telluriche si può estendere anche ai vulcani: potrebbe l'ondata di avvistamenti partenopei preannunciare un'eruzione del Vesuvio? Viene in mente una "profezia" di Ptaah, uno fra i mentori del contattista svizzero Billy Meier. Ptaah comunicò a Meier che bisognava attendersi un'eruzione del vulcano che domina, con il suo imponente cono, il Golfo di Napoli.


Il manzionare Meier, anzi, addirittura il suo mentore con un nome vagamente Klingoniano, ci mette fiducia.
Sappiamo, già prima di leggere, che la vaccata è assicurata.
Predire che il Vesuvio prima o poi erutterà, essendo il vulcano esplosivo più attivo del mondo, anche Nostradamus lo aveva considerato lapalissiano e non si era scomodato a scrivere una quartina (anche se scometto che Renucio Boscolo sicuramente ne troverebbe una adatta).

Era un po che non trovavo un articolo del rubicondo Rosario che mi facesse venire le vertigini in così poche righe.
Sarà il cambio di stagione, sarà la vecchiaia (di Rosario, non mia).
Avevo quasi perso interesse nelle vaccate di Marcianò, ma mi ero scordato che sbugiardare lui e la sua accozzaglia di gonzi è un dovere civico e poi...mi pagano per farlo...(quì ci dovrebbe essere una risata satanica).

venerdì 9 ottobre 2009

Dopo la sentenza sul lodo Alfano, auguriamo al Premier...

Il Centauro e' partito alla carica verso Selene...



Scusate il titolo alla zret, ma volevo solo comunicare agli interessati che il Centaur e' ormai in dirittura d'arrivo, e si schiantera' sulla luna fra circa 15 minuti.
Qui il link al countdown, qui il link per vedere il botto in diretta su nasa tv.

martedì 6 ottobre 2009

Notizia SENSAZIONALE!

Apprendiamo da fonte certa e autorevole una notizia che rivoluzionerà interamente il campo medico.
QUI l'esperto in flati e venti di origine organica Nico Murdock, altrimenti noto come "Il Vento che Uccide", ci rende edotti circa nuove sconvolgenti verità scientifiche.
Riportiamo qui la testimonianza indiretta della cavia di tale esperimento, eSSSe, che probabilmente al momento della stesura dell'articolo si trovava intento in una salutare minzione. Sono dichiarazioni rilasciate a Nico. Non sussistono motivi per ipotizzare che il resoconto non sia autentico.

eSSSe ci dice che oggi ha bevuto 8 (otto) lattine di bibita gassata e non
ha emesso nemmeno un rutto. Le bibite gasate non fanno ruttare.


Sconcertati da queste nuove notizie, le autorità mediche non commentano, non è infatti ancora arrivata alcuna comunicazione ufficiale dal Ministero della Salute a tal proposito.
Alcuni medici, invitati a commentare la scoperta, hanno mostrato per lo più una reazione di malcelata ostilità e di fastidio. Alcuni hanno addirittura asserito di essere troppo impegnati a lavorare per dare retta a certe cretinate. E dovrebbero essere quelli che curano la nostra salute!

A rischio le principali competizioni di rutti a livello mondiale, si profila una crisi nella crisi, con la quotazione delle principali aziende produttrici di spuma a rischio di crollo. Gli investitori e i mercati azionari sono sul chi vive, la situazione si profila addirittura peggiore del lancio sul mercato dei fagioli che non generano flatulenza.

Consigliamo a tutti di chiudersi in casa e di fare sciacqui con chinotto e rabosello, osservando se questo causa un rigonfiamento nel tratto orofaringeo, con annessa formazione di squadre di gnomi rossi.

Leggete e diffondete anche per e-mail, Facebook e posta ordinaria.

lunedì 5 ottobre 2009

giovedì 1 ottobre 2009

No go paroe *

* tradotto dal veneto: non ho parole

Eh si... se me lo dicevano che scriveva una cosa del genere non ci credevo.
E invece e' li, tra i commenti del suo blog.


























Avete capito ? Haarp spinge la ionosfera verso l'alto, questa torna giu e rimbalzando per terra causa i terremoti.

E' inutile... non riesce a non umiliarsi ad ogni possibile occasione... deve per forza fare figure di merda, e' piu' forte di lui.

Immancabile l'ultima righina con spalatina di cacca verso i debunker... ma bisogna comprenderlo, sfoga i gygabite di dati di rabbia repressa sul suo blogghino, visto che non avra' mai il coraggio di un confronto (civile eh, non sono uno dei bravacci che lui manda in giro a minacciare la gente... per confronto io intendo "dibattito" ) faccia a faccia.

martedì 29 settembre 2009

Sassi, scarpe e televisione

Lo so, quando mi imbarco in un post di questo genere divento polemico e prolisso, ma talvolta non riesco a farne a meno. Tanto poi qualcuno si prende anche la briga di leggere per vedere se ha smesso di scorreggiarmi il cervello (n.d.a.: open office suggerisce di correggere la parola scorreggiarmi con signoreggiarmi o signoreggiarmici, mi sa che ho il pc complottista).
Un po' del mio tempo libero qui all'isola di Man lo passo dileggiando coloro che credono a qualsiasi troiata venga pronunciata se questa contiene la parola “complotto”. Purtroppo, però, a causa di una sorta di ghettizzazione telematica che talune zone URBANE soffrono, per gran parte del tempo sono privo di una connessione internet. Cosa ve ne cala? Probabilmente una favazza, ma nel frattempo sono costretto a trovare altri sistemi per passare il tempo. Tra questi sistemi uno dei peggiori e più economici è sicuramente guardare la televisione (dire semplicemente che mi è venuta l'ispirazione per questo post accendendo la TV mi sembrava troppo semplice).
E così torturo il mio povero cervello malandato, già messo a dura prova leggendo certe cretinate complottistiche in rete, facendomi massicce dosi di minkiate catodiche. Questo mi permette di accendere la televisione alle 8 di sera, ora di cena, e vedere la Marcuzzi che fa un pompino ad un wurstel. Nessun canale strano, Italia 1, tra i Simpson e il gioco idiota di Papi. Una scena di cattivo gusto per uno che, sinceramente, trova difficile giudicare pesante uno scherzo o una gag. Oltre un minuto della Marcuzzi che si caccia in bocca questo salsicciotto, leccandolo e succhiandolo. Sono volgare? Allora avete un'idea.
La cosa non ha fatto molto piacere a qualcuno (spero il MOIGE, che per una volta magari ha smesso di rompere i maroni ai cartoni giapponesi) e lo spettacolo è stato spostato in tarda serata, sostituito da un più “raffinato” Love Bugs (e definirlo come termine di paragone per raffinatezza, dovrebbe dirla tutta sul “Così fan tutte” in questione). La notizia si è un pochino persa, perché il giorno dopo è morto Mike e poco dopo anche Swaize. Se fossi complottista potrei pensare che hanno assassinato Bongiorno per coprire questa storia. Fortunatamente non lo sono.
Dopo un paio di settimane di ordinaria follia televisiva, con il solito malcelato cattivo gusto collaudato, ecco arrivare un'altra chicca. Striscia la notizia, programma ormai noto per tutta la famiglia nella fascia preserale, tanto seguito da aver portato tutte le programmazioni a ritardare la loro prima serata dapprima dalle 20.30 alle 21.00 e ora addirittura alle 21.10, ritenuto ormai l'unica vera fonte di notizie attendibili, decide di calare il carico. Durante un servizio, a commento di talune dichiarazioni fallaci, rimandano il solito filmatino del fuori onda di Emilio Fede che dice “che figura di merda”. Potrebbe non sembrare strano, eppure... eppure... qualcosa si è perso per la strada. Qualcosa come un “BIIP”. La merda, insomma, è stata sdoganata. Era una delle poche “false” remore che ancora resistevano e l'abbiamo persa, ma vabbè. Tanto due minuti dopo, parlando di un'errata citazione del Drive In come programma mandato in onda anche all'estero e che negli anni '80 avrebbe scandalizzato gli altri paesi per la mercificazione che faceva del corpo femminile, nel correggere chi aveva fatto tale citazione mostrano anche qualche bel filmato da Colpo Grosso, il vero programma protagonista dell'aneddoto. In uno di questi c'era Smaila con due ragazze cincin al fianco che facevano quello che attendevano tutti i brufolosi adolescenti che restavano svegli per guardare quel programma di nascosto: si aprivano il gilet per mostrare i seni. Ore 21, canale 5, striscia la notizia. Ragazze cincin con le tette fuori. Se fossi complottista potrei pensare che dato che gli articoli criticati erano contro il padrone, Ricci si è venduto lasciando da parte il buon gusto, per riuscire a calcare la mano, ma fortunatamente non lo sono ed evito di fare simili accuse, le lascio al primo vicegabibbo Salvi assieme alle sue teorie sul signoraggio.
Quello che mi sconvolge è che non sono sicuramente passati 20 anni da quando è stata censurata la pubblicità delle patatine Amica Chips perché era ritenuto troppo volgare che un tizio qualsiasi circondato da donne dicesse “io di patatine me ne intendo” (chiunque mi faccia notare che si trattava di Rocco Siffredi, si ricordi che sapere chi egli sia è sintomo di una certa conoscenza del cinema porno, saperlo anche riconoscere di viso è segno che si è fatti un certo callo alla pornografia, dato che un neofita guarda tutto tranne le facce degli uomini). Eppure la Red Bull continua a fare lo spot nel quale il protagonista ha un'erezione di fronte ad una donna nuda (chissà se il Vaticano lo trova meno lesivo della morale dello spot nel quale i re magi portavano al Cristo la Red Bull invece della mirra, che tanto nessuno ha mai capito cosa se ne facesse). Se fossi complottista potrei ritenere che qualcuno ha qualche interesse commerciale per ostacolare determinate industrie e non altre. Ma fortunatamente non lo sono.
Ma cosa potremmo aspettarci se la figa pare essere l'unica meritocrazia femminile nel mondo dello spettacolo? Se le donne sono richieste in ogni programma anche se spesso relegate a scuotitette e menachiappe?
Certo, se ad una soubrette che nulla c'entra con il calcio (a parte l'avere rapporti sessuali con il calciatore, che è il maschio della velina come il toro è il maschio della vacca o il verro il maschio della scrofa) scippa fuori una tetta, la si manda via. Poco importa che era lì con quel vestito risicato nella speranza che scappasse fuori solamente il capezzolo per impennare gli ascolti e non solo. Se io fossi complottista, però, non noterei queste cose, continuerei a ribadire che la torre del castello, di forma cilindrica, è troppo simile ad un fallo, perché anch'esso è di forma cilindrica. Certo, Freud potrebbe avere qualcosa da dire su questa mania di vedere falli ovunque, ma fortunatamente non sono complottista e vedo solamente le tette quando le sbattono in faccia.
Dovremmo affidarci alle istituzioni, al ministro delle pari opportunità che non ha acquisito notorietà mostrando in tv le proprie grazie o facendo calendari di “nudo artistico” (chissà se chi ha comprato il calendario pratica anche l'“onanismo artistico”). Ma è troppo impegnata ora a fare quello che va di moda: denunciare a membro di segugio i giornali dello schieramento politico opposto, anche se non hanno fatto altro che riportare i fatti (nella fattispecie, si tratta di aver riportato le parole della Guzzanti attribuendole appunto alla Guzzanti stessa, ambasciator non porta pene, ma forse è lì il problema). E intanto si sprecano gli affronti alla dignità della donna, e detta da un misogino come me è grave. Eppure non sono passati 20 anni da quando una parlamentare si è sentita violentata per aver scoperto che il transessuale del parlamento usava il bagno delle signore. Se io fossi complottista, non abbasserei nemmeno il capo e continuando a cercare il bario nell'atmosfera liquiderei tutto dicendo che la mamma mi ha insegnato che le donne sono il male e in mezzo alle gambe hanno l'inferno.
Ma posso evitare di assistere a queste cose volgari, tanto volgari che la tag “fascia pro-tetta” di blob non fa nemmeno più ridere. Basta che guardo qualche programma differente. Non voglio parlare dei talk show, per carità, sarebbe sparare sulla croce rossa.
Spariamo sui pompieri, allora: programma di approfondimento culturale a cura del nuovo vice direttore di rai due. Voyager di Giacobbo.
Avete finito di vomitare? Beati voi. Io non ci riesco. Una accozzaglia di cretinate che fanno invidia ai temini di Gigeto el mona. Qualsiasi sia l'argomento, ci sono una serie di scienziati tra cui uno o (meraviglia) due nomi da citare che sostengono si sia trattato di un complotto. Sul mistero se sia nato prima l'uovo o la gallina, sicuramente direbbe che molti scienziati, tra cui Anthony Towel, sostengono che si tratti di un complotto.
Ed è vicedirettore di rai due. Berlusconi candidato al Nobel per la pace. Resto in attesa che lo stato pontificio mi contatti per diventare il nuovo papa ad Avignone. A questo punto tutto è possibile.
Ma siamo forse troppo rincoglioniti. E in tv continuano a imperversare le truffe dei loghi e suonerie, mirate a circuire i ragazzini che non potrebbero mai sottoscrivere un contratto, ma che hanno il cellulare, intestato al genitore per lo stesso motivo, supponendo con una certa dose di malizia che se il titolare di una scheda deve essere maggiorenne allora chiunque usi una scheda lo sia. Oppure a circuire i gonzi di turno che per farsi regalare la fidanzata fastidiosa, il gattino del messaggino o la mucca canterina, sono capaci di sottoscrivere un abbonamento per ricevere una suoneria e un logo non richiesto al costo di 5 euri (le vecchie 10 carte da mille). Gli stessi gonzi che, magari, poi scaricano, rippano o masterizzano i film, perché loro sono furbi e sanno usare il “piccì”. Magari sono hacker e sanno anche dell'esistenza dei file batch. Qui so che pochi condividono la mia opinione, ma trovo giustissimo che un dvd/cd debba essere comprato originale. Non è una necessità primaria ed è frutto di un lavoro di altre persone. Se mi sta in culo pagare 30 euro a Vasco per il suo cd, posso fare a meno di comprarlo e vivere lo stesso sereno. Ma in pochi colgono, i più sono spinti a fare le “lotte” per difendere il proprio diritto di non riconoscere diritti alle opere dell'ingegno altrui. D'altronde, perché dovremmo difendere altri diritti di cui siamo privati? Domanda che rimarrà sempre senza risposta.
Ma se fossi complottista, sarei troppo impegnato a cercare domande cretine su tragedie come l'11 settembre o a fare tesi assurde perché non riesco a capacitarmi che l'umidità possa ghiacciare a 8000 metri di altezza, per rendermi conto di come sta andando a rotoli il mondo che mi circonda.
Al che mi domando: ma chi è il disinformatore, quello che cerca di far notare che si stanno combattendo dei mulini a vento (ricordiamo che Donchisciotte li combatteva perché era uno splendido folle, ma pur sempre folle) oppure quello che porta la gente a impegnarsi a sostenere posizioni insostenibili invece di guardarsi attorno?

p.s. Mi sono dimenticato di citare gli ecocomplottisti, impegnati a guardare le "scie chimiche" e i cellulari che friggerebbero pop corn e uova, senza accorgersi dei cretini che riempiono l'ambiente di bussolotti di materiale plastico e metallico per catalizzare l'energia orgonica o, più coerentemente con il resto del post, delle implicazioni del totale passaggio al digitale terrestre. No, nessun controllo mentale dovuto a strane onde magnetiche, ma il fatto che ogni televisore in una casa (e ormai una famiglia media ha un televisore per ogni componente, se non addirittura di più, uno per ogni stanza "vivibile") ora deve essere cambiato con un altro di nuova generazione o integrato con un decoder digitale. Ricordiamo che nè i televisori nè i decoder sono fabbricati in materiali prettamente biodegradabili, oltre, naturalmente, al fatto che utilizzare più dispositivi elettronici causa un maggiore dispendio energetico. Insomma, più rifiuti e più spreco energetico. Ma i buoni ecocomplottisti non si distinguono dai loro simili meno ecosostenibili: continuino a farmi le paranoie sul led del televisore sempre acceso e sul fatto che lascio aperto il rubinetto mentre mi lavo i denti e a cercare di salvare un inutile plantigrado che si sta estinguendo perchè non gli tira più, che agli altri problemi non c'è bisogno di pensare.


p.p.s. Se qualcuno dovesse ritenersi offeso da quanto scritto sopra, francamente me ne infischio.

martedì 15 settembre 2009

Masochismo Complottista

Talvolta sembra che lo scopo fondamentale del complottismo non sia sostenere una tesi, basata su prove o ragionamenti, che porta a scontrarsi con la “verità ufficiale”, bensì sia l'andare contro la versione ufficiale, sostenendo le più disparate tesi per conseguire tale scopo.
Basti pensare al fatto che troppo spesso il complottista crede a qualsiasi tipo di “complotto” e non crede alla “versione ufficiale” in nessun caso, dalla storia contemporanea, alla medicina, alla scienza, a tutto. Qualsiasi cosa sia indicata come versione ufficiale è IL MALE. Non si sfugge.
Questa tendenza porta a strafare, a rovinare quella che è una teoria perfetta, non provabile, ma nemmeno smentibile.
Le teorie complottistiche hanno il grande vantaggio di poter spiegare anche l'assoluta mancanza di prove di un disegno intelligente dietro a certi fenomeni, tanto da non poter essere né confermate né confutate.
Prendiamo per esempio l'undici settembre, dato che da poco c'è stato l'anniversario e come al solito c'è chi ha cercato di lucrarci sopra. Quella che viene indicata come “la versione ufficiale” parla di alcuni aerei dirottati da terroristi islamici e fatti schiantare su alcuni obiettivi “strategici” per fare colpo sull'opinione pubblica. Nessuno può negare che questo attentato abbia dato agli Stati Uniti la scusa per cominciare una guerra per la quale nutrivano molti interessi differenti. Da quest'ultimo fatto, una persona diffidente potrebbe pensare che forse gli Stati Uniti non aspettavano altro, anzi, che magari possano aver spinto in qualche maniera affinché questo “incidente” capitasse.
Dubbio discretamente lecito, è una tattica sempre valida quella di farsi “toccare” e poi dire “è stato lui a cominciare!”. Ma cosa penserebbe una persona normale? La CIA sapeva dell'attentato, ma non hanno fatto assolutamente nulla per avere poi la scusa per fare la “guerra per il petrolio”. Una persona un tantino più malfidente potrebbe pensare che addirittura abbiano organizzato l'attentato spingendo i terroristi alla preparazione di quel piano, agevolandoli il più possibile.
Teoria perfetta. Nessuno può negare l'interesse economico in quella guerra. Nessuno può negare o confermare che la CIA sapesse. Nessuno può negare o smentire lo svolgimento dei fatti, ovvero che gli aerei si sono schiantati su quegli obiettivi. Volendo si può anche infarcire la storia dicendo che le torri gemelle sono state costruite a prova di qualsiasi aereo in un'epoca in cui nemmeno si poteva immaginare un aereo delle dimensioni e con le caratteristiche di quelli che vi si sono schiantati (vero). Si può dire che studiando a tavolino il possibile esito dell'attentato il crollo degli edifici non era scontato e che quello che era previsto era solamente un maldestro tentativo di abbattere il simbolo del capitalismo occidentale, tentativo che sarebbe fallito dato che le torri dovevano resistere a imperitura memoria della “potenza” del sogno americano. Ci buttiamo lì anche il fatto che Bush era in una scuola a raccontare le favole ai bambini in Tan Tamohna quando sono state attaccate Washington e New York e che quando gli hanno riferito la notizia, ha fatto la faccia da “oddio abbiamo perso il controllo”, e siamo a posto (verificate pure nel documentario di Michael Moore, le facce del nostro Dabliu hanno qualcosa di criptico).
Ecco, non serve altro. Si tratta di credere o non credere, di essere più disfattisti e pensare che il governo statunitense è in grado di sacrificare migliaia di civili innocenti per giustificare una guerra dall'altra parte del pianeta, oppure che solamente la grande sicurezza che ostentavano in quel periodo in realtà era tutt'altro che adeguata (a ben guardare quale è stato il primo passo verso una maggiore sicurezza, ovvero proporre a tutti quelli che entrano negli Stati Uniti il test “sei un piccolo terrorista?”, viene abbastanza difficile scartare la seconda ipotesi).
Eppure i complottisti non si accontentano. Ci sono dei terroristi. Ci sono degli aerei. Ci sono testimoni che dichiarano di aver visto gli aerei. Ci sono riprese degli aerei.
No. Per loro erano droni. Ologrammi. Missili terra-terra. Alieni. Termite. Buffi gnomi vestiti di rosso provenienti dalle oscure profondità del terreno, dove di solito sostengono la crosta continentale. Non se ne capisce il perché, ma credono questo. Se uno dice che ha visto un aereo, mente. Se dice che ha visto un aereo comportarsi in maniera anomala (tipo schiantarsi contro un edificio a 800 km/h a pochi metri da terra) allora sta ammettendo che c'è qualcosa di strano e che non si trattava di un aereo ma di un drone/patriot. Se una ricostruzione e le prove portate per essa sono perfettamente coincidenti, allora è chiaramente costruito, perché troppo perfetto. Se le prove sono incomplete, allora è un falso fatto male. Qualsiasi cosa venga detta come versione ufficiale, è falsa. Probabilmente qualcuno sosterrà che in realtà è capitato il 9 agosto 1996, dato che stranamente ancora accettano la datazione ufficiale dell'evento.
Senza contare che le differenti teorie spesso hanno discrepanze insanabili, c'è chi dice che il buco era troppo grande, chi dice che era troppo piccolo, chi troppo tondo, chi troppo allungato, chi dice che ci sono troppo pochi rottami, chi dice che ce ne sono troppi. Eppure, i sostenitori delle diverse tesi, invece di contraddirsi tra loro, si danno ragione, l'importante è che non concordino con la versione ufficiale. Tutto il resto va bene, fino ad arrivare a sostenere bestialità che una qualsiasi persona dotata di un livello scolastico minimo può smentire. Ma molti non fanno questi sforzi. Più facile/comodo/affascinante è credere.

Un'altra teoria nella quale vediamo questa allucinante voglia di farsi del male da soli è la teoria delle scie chimiche. Non saprei dire da cosa possa essere nata questa convinzione che le scie rilasciate dagli aerei contengano chissà quali sostanze, ma ho il vago sentore che si tratta di gente che non volendo fare lo sforzo di capire cosa vede quando alza il naso, accetta la spiegazione più “facile”. D'altra parte c'è anche il fascino della “protesta”, il sentirsi parte di un gruppo che va contro i potenti, anche con una certa violenza, ma senza rischiare le manganellate in una manifestazione di persona. Senza contare la soddisfazione di essere arrivati per primi ad una conclusione tanto importante, mentre la maggioranza delle persone ancora non ci sono arrivate (un po' come indovinare le canzoni di Sarabanda con una nota o le frasi della ruota della fortuna alla quarta lettera scoperta, presumo).
In ogni caso, questa teoria riesce a raccogliere le più allucinanti automutilazioni che siano mai state concepite da mente umana. Vediamo con calma cosa penserebbe una mente “normale”, ma diffidente e razionalmente paranoica.
Grazie ad alcuni effetti fisici, gli aerei in alcune condizioni atmosferiche, generano al proprio passaggio delle scie bianche con persistenza variabile. Rispetto a 50 anni fa questo fenomeno è nettamente più evidente. Rispetto a 50 anni fa, il traffico aereo è nettamente cresciuto. Da paranoico, mi domando se in queste scie, che mi insegnano essere umidità che si congela a temperature particolarmente basse, non possono essere rilasciati anche agenti chimici per il controllo atmosferico, sperando in una “mimetizzazione” con le scie stesse, se non addirittura in una mescolanza con tale acqua, in modo da veicolare meglio le mie sostanze una volta dissipata la scia. Se non c'è traccia di anomali composti nell'acqua piovana, evidentemente si tratta di qualcosa che si trova normalmente nell'atmosfera e che non fa sorgere sospetto in nessuno.
La teoria così sarebbe di per sé perfetta. In questi termini non ci sarebbero prove per sostenere questa tesi, come non ce ne sarebbero per smentirla. Basterebbe soltanto trovare uno scopo credibile per queste irrorazioni e si tratterebbe di una semplice questione di fede nel complotto contro fede nella “versione ufficiale”. Le sostanze sarebbero rilasciate solamente dove c'è la possibilità che si formino le scie di condensa. O meglio ancora, le scie potrebbero essere tranquillamente trasparenti, le sostanze sarebbero miscelate in maniera tale da creare l'effetto visivo della scia solamente se ci fossero le condizioni atmosferiche per la formazione delle normali contrails.
E invece no. Gli sciachimisti devono sostenere che le scie di condensa non esistevano 20 anni fa. Che non possono formarsi così spesso. Che gli aerei che le formano volano ad altezze impensabilmente basse. Che gli aerei in questione non hanno insegne né finestrini. Che il cielo non è più blu. Che non esistono ragni migratori. Che sciacquandosi la bocca con vino e acqua ossigenata si può diagnosticare il morgellone.
E, naturalmente, tutto il contrario di quanto appena sostenuto.
La cosa terribile è quando, sempre più spesso, oltre alle prove che smentiscono affermazioni campate per aria, si arriva a “sbufalare” presunte prove che in realtà prove non sono, ma che fanno talmente tanta acqua che sono sufficienti le basi culturali della scuola dell'obbligo per rendersene conto. Traduzioni forzate dall'inglese, tagli e decontestualizzazioni di testi e affermazioni, formule matematiche campate per aria, testimonianze inventate di sana pianta, filmati taroccati e finti documenti fiscali. Tutte cose che riescono a convincere alcuni solamente perché sono troppo pigri per controllare che le fonti inglesi dicano quella cosa o in che contesto è presente la frase citata oppure ancora per fare due conti e vedere che raramente 331,5 è una buona approssimazione di 1. Oppure non sono in grado di abbracciare l'idea di non avere prove e certezze su questa cosa che “loro hanno capito e gli altri (meno intelligenti) invece no”. Gente in grado di credere che uno che raccoglie 3000 euro per comprare dell'attrezzatura e produce delle false prove dell'acquisto e uso di tale attrezzatura, ha fatto quello che ha fatto non per intascare le donazioni, ma per separare il grano dal loglio o perché i servizi segreti svizzeri gli hanno bloccato il telefono per ordinare il materiale.
Per non parlare degli scopi che presumono esserci dietro a tali manovre, tutto e il contrario di tutto, dal controllo atmosferico a quello mentale.

Tutto questo per dire che non capisco cosa porti questa gente a questo masochismo propagandistico, all'automutilazione d'immagine. Per quale motivo si deve andare a impelagarsi nella ricerca e produzione di prove inesistenti o false? È per il sistematico rifiuto della versione ufficiale in quanto rappresentazione della realtà, insoddisfacente per l'uomo medio in questo inizio del terzo millennio? Oppure, come si sospetta da molto tempo alla Sacra Cappella dell'Orologio Fermo, si tratta di un complotto mirato a distogliere l'attenzione da quello che realmente succede, veicolando l'attenzione di scettici e credenti verso argomenti inconsistenti e tendenzialmente innocui? Non saranno i paladini della libera informazione e della ricerca indipendente “at hound member” i veri disinformatori pagati da un complotto che vuole un popolo bue incapace di preoccuparsi di faccende serie?
Ai posteri l'ardua sentenza.

venerdì 11 settembre 2009

Interludio: Quiz, ... su divagazioni nerdesche solo per veri fanboys !!!

Precisazione: non si tratta di un mio svarione ma di materiale preso da vari siti su Star Wars.

Brodo Asogi... chi era costui ?

Nessuno... perche' non e' un costui, ma un pianeta della galassia in cui e' abientata la saga di Guerre Stellari.
Brodo Asogi nella lingua corrente della repubblica si traduce con "Pianeta Verde", e i suoi abitanti sono esseri piccoli, tozzi e con lunghi colli, che nonostante il loro incredibile livello tecnologico hanno deciso di mantenere uno strettissimo contatto con la natura, al punto di rinunciare a coprirsi con dei vestiti.
Hanno un grande amore per le piante, e sono maestri riconosciuti a livello galattico in ambito botanico.
Se vi state chiedendo se questi signori appaiono mai nei film della saga... ovviamente si, come tutte le razze della repubblica, anche i Figli del Pianeta Verde avevano una loro rappresentanza nel Senato, e appaiono in pochi fotogrammi di "Episodio I" mentre votano per la rimozione del cancelliere Valorum
Un bel giorno, 22 anni prima della battaglia di Yavin, un senatore di nome Grebleips decise di finanziare un viaggio verso un altra galassia... solo i figli del Pianeta Verde avevano la tecnologia ed i mezzi per farlo, e fu cosi' che una spedizione fu lanciata verso una galassia lontana lontana...
Peccato che poi la spedizione verso questa galassia non sia andata come previsto... i piccoli botanici spaziali hanno rischiato infatto di lasciare uno di loro sul pianeta primitivo e sporco che avevano visitato, ma per fortuna il naufrago e' riuscito a contattarli costruendo un dispositivo di comunicazione di fortuna con materiale di recupero.

Un nanomungo di legno a chi indovina di chi sto parlando.

giovedì 10 settembre 2009

"Te ricordito de na volta co che el cieo jera ciaro sensa tute ste brute robe bianche ?" "Porco e fora, anca massa !"






AGGIORNAMENTO






E' cattiva ? Beh, ormai ho abbracciato il lato oscuro, che ce volete fa'...

venerdì 4 settembre 2009

Du iu spic inglish ?

video

Cosa apprendiamo da questo video ?

Che rosario, a 50 anni, fa un video sulla censura ma non sa come questa parola si traduca in inglese.

Che toco de mona.

mercoledì 2 settembre 2009

Kashanmar

Sono tornato ad essere Hanmar.

La notizia me la da gentilmente il caro e Mike, gestore del blog fotocopia Dirtysky Sardinia.




Il bello e' che sia Rosy, il vero gestore di quel blog, sa benissimo che gli ip miei e di hanmar sono diversi, tuttavia lascia che il suo chiwawa sardo si renda ridicolo (non che per lui sia difficile eh) pubblicando certe perle.

Mike, non temere, sei sempre il mio preferito tra i membri della cricca dei decerebrati del comitato T.E. ... se vieni alla conferenza del cicap come hai scitto tempo fa te lo offro davvero uno spritz XD

giovedì 27 agosto 2009

O______O'

Ok, tendenzialmente ho cercato di evitare di parlare di politica fino ad ora, anche se chi mi conosce sa benissimo come la penso... ma questo video e' SPAZIALE, letteralmente.

Enjoy...

giovedì 20 agosto 2009

Interludio: Avatar



Finalmente... adesso si aspetta dicembre :P

sabato 15 agosto 2009

NUNTIO VOBIS GAUDIUM MAGNUM: HABEMUS SECTA !!!

Eh si !!!

Corradone finalmente ce l'ha fatta... e' finito sul sito del cesnur !!!

Da quando l'ho scoperto, un paio di anni fa, ho subito pensato che la sua "associazione" fosse paragonabile ad una setta religiosa...

... a Corra', tu hai sempre negato, e mo che pure il cesnur ti ha catalogato in pratica come "guru" che fai ?
Crei anche tu una lista nera dove inserire i cattivoni che non la pensano come te ?

lunedì 3 agosto 2009

La minkionata enigmistica



Ne approfitto dell'estate e del proliferare di passatempi da spiaggia, dal cruciverba al sudoku, per prendere due piccioni con una fava, vi pongo un simpatico passatempo e nel contempo invio un messaggio a colui che segnala i video e i blog altrui per violazioni inesistenti, al fine di carpire dati personali. Non avendo la certezza di chi si tratti, ma solamente dei forti sospetti, è indirizzata a questo anonimo simpaticone, nella speranza che la smetta di comportarsi come un cretino.




REBUS (5,2,3)




ma mi raccomando di usare il gommino e non imporre all'umanità di sopportare un altro cretino del medesimo livello.

martedì 28 luglio 2009

La perla dell'una di notte...

Madmod72 ha capito tutto...

Ricordate giovanna, quella che aveva abortito 18 alieni ?
Beh, e' tutta una bufala, perche' in realta' LEI E' UN ALIENA !!!




A madmoddo, bravo !

mercoledì 15 luglio 2009

Scioperi e proteste

Premetto che quanto segue è frutto del mio personale pensiero e la sua pubblicazione non implica che sia condiviso dagli altri amministratori di questo blog.

Puntuale come sempre, con un giorno di ritardo dico la mia sullo sciopero dei blog.
Innanzi tutto ritengo la definizione di sciopero poco calzante con la situazione venutasi a creare. Nello sciopero ci si astiene da un lavoro retribuito e non è questo il caso. Inoltre lo sciopero mira a danneggiare il “datore di lavoro”, ovvero la controparte della protesta: l'astensione dei blogger non arreca alcun problema ai legislatori. A dirla tutta, questi ultimi probabilmente non capiranno la protesta nemmeno se gliela spiegano con un disegnino.
Detto questo, spendo anche io due paroline su quelli che vengono definiti ogni volta degli attacchi all'informazione e alla libertà di parola. Libertà di parola, poi, dovrebbe essere sostituito con libertà di opinione e di espressione. Ma andiamo con ordine.
L'informazione, quella che dovrebbe avere la I maiuscola, è già sotto costante tortura: la totale assenza di regolamentazione per quanto riguarda la rete permette la propagazione delle più truci cazzate che rendono veramente arduo fare un distinguo tra cosa è credibile e fondato e cosa invece è frutto di illazioni e/o ignoranza più totale. Ma non diamo tutta la colpa ai “profani” dell'informazione: i primi ad attentare alla sua integrità sono giornali e giornalisti. Sempre più spesso ci giungono informazioni false e tendenziose, pompate e stravolte per fare maggiore notizia, per lo scandalo, per vendere più copie. I giornalisti e i giornali in grado di mantenere un contatto con la realtà e di fare marcia indietro una volta sbagliato, sono veramente pochi, pure nella carta stampata, strettamente regolamentata. Almeno in teoria. In realtà l'ordine dei giornalisti non interviene contro certi membri che ripetutamente gettano discredito contro tutta la categoria e la giustizia italiana non si muove contro i responsabili delle testate quando permettono e/o incoraggiano certi comportamenti.
Questa “impunità” rende alquanto grottesco il proliferare di leggi per regolamentare l'informazione in rete. Negli anni passati si è gridato più volte “attentato” contro certe leggi, inadatte alla realtà della rete e indicate come altamente censorie. Ricordiamo ultimamente le due proposte associate al nome Levi, una proposta dal governo di sinistra e la seconda (a malapena) riveduta del governo di destra. La legge in questione, ritenuta da molti un vero e proprio attentato alla libertà di espressione, in realtà parificava l'informazione via web a quella cartacea: una testata “accreditata” avrebbe dovuto essere iscritta ad un registro e avere una persona indicata come direttore responsabile, ovvero qualcuno che si prendeva la responsabilità per quanto veniva pubblicato. Non si trattava di quello che molti paventavano, un imbavagliare il web, ma semplicemente un fare una distinzione tra chi si assume certe responsabilità e chi no. I blog non sarebbero stati chiusi o censurati, semplicemente l'“utente” sarebbe stato in grado di distinguere tra informazione “cosciente” e quello che può essere considerato un'opinione, liberamente espressa ma per cui l'autore non si assume alcuna responsabilità (da notare come tra i promotori delle proteste si distinsero particolarmente coloro che grazie a questa mancanza di una regolamentazione sono riusciti ad avere una certa visibilità e credibilità, senza però assumersi responsabilità). Un'idea in realtà interessante, se la cosa funzionasse almeno per la carta stampata che è regolamentata in questo modo da una vita.
In realtà la legislazione attuale tutela già il cittadino nello stesso senso in cui dovrebbe tutelarlo questa nuova legge. Il reato di diffamazione esiste e consiste, in parole povere, in insulti e false accuse nei confronti di una “terza persona”. Se la diffamazione avviene tramite un mass media (e internet è considerato un mass media, dato che qualsiasi informazione pubblicata raggiunte le “masse”) scatta l'aggravante della diffamazione a mezzo stampa e da una ammenda pecuniaria e il rischio di dover anche risarcire il danno di immagine al diffamato si passa a pene detentive.
Che la nuova legge imponga di rettificare le informazioni entro un lasso di tempo relativamente breve, quindi, è di poco conto di fronte alla possibilità di finire in galera per diffamazione.
La grossa critica sensata che si muove a questa legge è che alla fine “vince” chi ha l'avvocato più grosso. Se un pinco pallino qualunque non diffama e non viola alcuna legge con i suoi articoli, ma viene contattato e minacciato di denuncia da un avvocato, sicuramente rettifica, dato che difendersi costa e nessuno gli paga le spese legali. Ma in realtà non è differente da come è ora, se uno ha un grosso avvocato può minacciare una querela per diffamazione, mentre il povero cristo si trova davanti ad un muro di gomma, di fronte a mille motivazioni per non poter avere “giustizia”.
Nonostante questa realtà, c'è chi continua in opere diffamatorie, convinto della propria totale impunità, ponendosi in realtà in una situazione “illecita”, anche se forse non se ne rende conto, sempre convinto di questa imperante libertà di parola.
E qui, su questa cosa della libertà di parola, si apre un'altra importantissima questione, tra legge, etica e morale. Innanzitutto si tratta di libertà di opinione e di espressione di tale opinione. La libertà di opinione, però, ha delle limitazioni, che riconosciamo subito quando servono per non ledere un nostro diritto, ma che dimentichiamo quando le superiamo a discapito di altri. Per capirsi, c'è la libertà di pensiero e di espressione, eppure non è concesso esprimere la propria opinione scrivendola a caratteri cubitali sulla parete di una casa altrui, o sulla facciata della basilica di Sant'Antonio o marchiandola a fuoco sulle natiche del nostro vicino di casa. Allo stesso modo, la libertà di opinione non può essere espressa violando le altre leggi in vigore, dalla legge della privacy a quella sulla diffamazione. Questo sarebbe meglio non dimenticarselo, ma troppo spesso la parola “libertà” ci monta la testa e il poterla invocare a membro di segugio ci fa sentire come William Wallace sul tavolo del supplizio finale.
Ma oltre alla forma dell'espressione del pensiero, che tratta più un aspetto strettamente legale che altro, c'è il contenuto stesso del pensiero, l'opinione. Se l'opinione è contraria alle leggi vigenti, può essere espressa in maniera lecita? Meglio ancora, si può avere un'opinione in contrasto con le leggi vigenti? Sì, no, boh, è peggio del far west. Molta parte la fa la morale, l'etica e, perché no, il perbenismo del politically correct. Ma mi spiego con un esempio.
Ritenere un'etnia geneticamente superiore ad un'altra, è un'opinione. Esprimerla andando a randellare extracomunitari a caso, non è concesso. Esprimerla tramite un blog non viola alcuna legge (almeno per ora). Viene ritenuto inaccettabile esprimere questa opinione, chi la esprime dovrebbe vergognarsi e gli si dovrebbe togliere la possibilità di pubblicare simili affronti (tranne, naturalmente, quando la persona in questione è un complottista che dà contro i banchieri ebrei che stanno dietro al nuovo ordine mondiale). Anzi, ci si spinge a dire che queste persone dimostrano di essere un gradino evolutivo sotto agli altri esseri umani. Anche questa è un'opinione, non molto dissimile a quella razzista ipotizzata precedentemente, eppure... è moralmente accettabile e nessuno pretenderà che chi lo sostiene venga privato dell'opportunità di esprimere certe opinioni.
Questo è solamente un esempio di quali sono i limiti che consideriamo censori e quali sono quelli che consideriamo leciti, il tutto in maniera soggettiva, ma potrebbero essercene tanti altri. Basti pensare a qualsiasi opinione possiamo considerare “aberrante” anche se espressa nella maniera più lecita possibile e a come siamo disposti, invece, a passare sopra a espressioni di dubbio gusto e dubbia legalità per quanto riguarda opinioni che condividiamo o che riteniamo accettabili.

Questo pistolotto privo di capo e coda spero possa spingere il lettore a riflettere su cosa chiamiamo censura e su quali sono i limiti leciti nell'espressione della propria opinione e su come questi aspetti possano essere soggettiva e, talvolta, nettamente ipocriti. Se non ottiene questo risultato, poco importa: mi avanzava un gigabite di watt e non sapevo come consumarlo e mi seccava buttarlo via.

Cosa volevo dire? Non lo so, ma ho ragione e i fatti... mi cosano!

sabato 27 giugno 2009

BOOOOOOOOOOOOM

Se una bomba atomica come Little Boy cadesse su casa vostra, che botto farebbe ? Fino a dove arrivarebbe l'esplosione ? E il fallout ?

E se al posto di little boy facessimo cadere la Tsar Bomb ? O peggio ancora, l'asteroide Chicxulub?

Come direbbe la nostra divulgatrice scientifica preferita (no, non la Randazzo)...


"Non lo sapevate ? SAPEVATELO !"

... con questo simpatico tool :D
Digitate l'indirizzo, selezionate il tipo di botto :D e cliccate su "nuke it!"... potete anche vedere le onde d'urto e il fallout !



Have fun

mercoledì 24 giugno 2009

Uomo, Ominicchio o Quaqquaraqqua' ?

http://attivissimo.blogspot.com/2009/06/scie-chimiche-rispondono-i-meteorologi.html

27 giugno: Convegno con metereologi che parla anche di scie chimiche, l'articolo porta al blog di Attivissimo che, come sappiamo tutti, viene letto anche da Straker.

Ora la domanda e': avra' le palle di andarci ?
Non voleva parlare con meteorologi ? Con quelli che "sanno" ?

Bene, ecco qui l'occasione...

Coraggio straker, dimostra ai tuoi che non sei da meno di Attivissimo che e' entrato nella tana del lupo venendo alla convention ad aprile...

venerdì 19 giugno 2009

Interludio: Nuovo trailer per 2012 !



Gia mi era bastato il teaser per convincermi ad andare a vederlo... Grazie Rolando per la consueta dose di devastazione e i gigabyte di effetti speciali che ci distribuisci di tanto in tanto. So che a molti Emmerich fa cacare, ma a me piace... i suoi film sono i classici "eye candy", da vedere anche solo per gustarsi effettazzi speciali da paura (...del resto, giustyo per farvi un idea dei miei gusti "fuori dal mucchio", io sono anche un estimatore di Shyamalan... si, mi e' piaciuto "Signs" e ho ADORATO "Lady in the Water").

Non oso pensare le pippe (nel senso LETTERALE del termine, non metaforico eh) che si faranno centinaia e centinaia di complottisti dopo (e credo alcuni anche durante) la visione di questo film.

Propongo una colletta a riguardo per mandare del ricostituente a Zret.

domenica 14 giugno 2009

Wonder Woman

Quando alla mattina ci chiediamo "cosa mi metto oggi" la maggior parte di noi pensa alle scarpe, ai pantaloni, alla camicia... Aimee Mullins questo problema se lo pone anche con le gambe.

Aimee ha perso le gambe quando aveva un anno, ma in compenso (e perdonatemi il francesismo) sembra avere piu' palle di parecchi maschi della sua specie :-).
Eccola qui, Wonder Woman , mentre spiega come al giorno d'oggi grazie alla scienza e ad un cambiamento nel nostro modo di vedere le cose, il concetto di "disabile" in certi casi perda completamente senso.

sabato 6 giugno 2009

mercoledì 3 giugno 2009

6000 euro al mese...




A Rosa'... dipendere ancora da mamma e papa' alla tua eta' eh ?

lunedì 1 giugno 2009

Micropterus salmoides

Come avete gia letto nel post precedente, Strakiner ha pubblicato sul blog di Mike (o meglio, il blog che Mike crede di possedere) quelli che secondo loro sono i miei dati, condendo il tutto con le tipiche minacce da mafiosetto che tanto gli si addicono.





Gli ho chiesto come ha fatto ad ottenere quei dati, ma non mi vuole rispondere...
Ho provato a batter cassa anche da Miek, visto che questi sono stati pubblicati sul suo blog spazzatura per la prima volta, ma anche li niente... anzi Mike,tutto eccitato dopo aver visto la boutade investigativa del suo padrone (chi e' che parlava di cani di Pavlov) ha pensato di pubblicare il mio indirizzo ip e quello di wasp


Devi pagare ? Ma manco il sussidio di disoccupazione ti meriti...

"Vabbeh, so ragazzi", come diceva qualcuno...

Mike e' addirittura arrivato a dire che lo minacciavo... ovviamente e' falso, ma siamo abituati alla loro patologica necessita' di mentire.




Insomma straker, proprio non me lo vuoi dire come hai ottenuto questi dati vero ?
Mi hai addirittura schiaffato nella tua lista nera...



No eh... proprio non vuoi dirmelo...
Vabbeh, te lo dico io ^_^

Qualche sera fa ho voluto testare le capacita' investigative del nostro caro strakiner.
Con un mio account secondario di youtube gli ho mandato un messaggio:



Sinceramente non credevo che avrebbe risposto... invece dopo poco :



Appero'! E mo che je dico ? Mah, non ci puo' cascare di nuovo...



... e invece o_O :




Incredibile !
I Boccaloni delle mie parti sono molto piu' difficili da pescare di quelli Sanremesi !!!

Cmq, a distanza di un paio di giorni, insisto, giusto per vedere se si e' accorto di aver preso un granchio colossale:



e puntualmente...



Ma va rosario, non e' vero che non mi conosci :D



Ma soprattutto... chi e' Cristian Santoro ?

Beh, spero ti sia chiaro che non sono io... e' qualcuno che tu gia conosci
Qualcuno con cui ho avuto a che fare ancora nel 2007, che ha una VALANGA di video su Youtube.
Rosa', ti do la dritta: UN VERO DISINFORMATORE INFILTRATO !


Complimenti Rosa', hai messo nella lista nera uno dei complottisti piu' famosi di youtube ! (che frequenta ancora i Forum della Folgore... interessante, non trovi ?).
Anche qui si tratta di pagine liberamente accessibili a tutti... quindi non ho violato la privacy di nessuno XD (al contratio tuo ovviamente, che vai a pubblicare dati sensibili come l'ip).




Ah ovviamente adesso potrai fare tutti i rosikamenti che vuoi... la figura di palta ce l'hai fatta, ora puoi solo puppare.


Aggiornamento :

Straker ha rimosso i "miei" dati dalla lista dei disinformatori e ha cancellato i commenti salvati qui sopra in cui apparivano il nome ed il cognome di Madmod XD

venerdì 29 maggio 2009

OMFG !!! ** Aggiornato alle 13.30 **



Che c'e', vuoi farmi un offerta che non potro' rifiutare ?




Ed ecco l'immancabile cagnolino scodinzolante.

Che dire ? Come al solito, un immagine vale piu' di mille parole...



Sentiamo, Sherlock... come avresti svolto le tue brillanti indagini ?


Aggiornamento:



Sono finito nella lista degli occultatori :D



Herr Kommander, sono ancora in attesa di sapere come ci sei arrivato...

giovedì 28 maggio 2009

Uomini, ominicchi e quaqquaraqqua'...

Consiglio a tutti a dare un occhiata all'aggiornamente a questo post di Vibradito...

Secondo voi o'comandante avrebbe usato questa cortesia nei nostri confronti ?
Grande vibradito !

mercoledì 27 maggio 2009

Mike il guerriero !!!



A voi un breve filmato del nostro eroe mentre si appresta alla battaglia...



Mike, come al solito, complimenti !


Edit: ah si, e' pure tornato Arturo (casualmente dopo che sterker aveva lamentato la sua scomparsa causa mail minatorie XD)... anche lui vittima delle sue manie di persecuzione (ovvero: conferma le minkiate di sterker).

domenica 24 maggio 2009

Science Is The Dumbest Religion!

Rieccolo, il mitico Edward Current con la sua ultima produzione.



Chissa' perche' ma quest'uomo mi ricorda zret.
Al contrario pero'.

giovedì 21 maggio 2009

Francesco Murdok



Giuro che ho riso per 5 minuti.
I colleghi dell'isola di Man possono immaginare il perche'...

... e' incredibile, la paranoia di quest'uomo, non ho parole per commentarla, sono assolutamente basito.


EDIT:

Effettivamente, quando mancano le parole, ci sono sempre le immagini...

giovedì 14 maggio 2009

Interludio: The Hunt for Gollum



Trattasi di un film indipendente che racconta le avventure di Aragorn mentre da la caccia al misero Gollum negli anni immediatamente precedenti la fuga di Frodo dalla contea.
Se vi piace il SdA e parlate il Quenya come seconda lingua ("Mae govannen" in questo caso :D )o semplicemente se siete giocatori di D&D e volete vedere come funziona davvero un ranger (e "mae govannen" anche in questo caso ^_^') non dovete perdervelo.
Ci sono i sub in italico (dovrebbero partire in automatico) el possibilita' di vederselo a tutto schermo sempre in HD.

martedì 12 maggio 2009

Dkxdavy e la privacy

Come fare a trovare l'identita' di uno sciachimista IN DUE PASSAGGI senza ricorrere a metodi illegali... chissa' che poi certa gente la smetta di rompere i coglioni accusando a banfo di far uso di metodi illeciti:

PASSAGGIO NUMERO UNO:
Aprire google e scrivere "dkxdavy mail"




PASSAGGIO NUMERO DUE:
Prendere la mail che trovate NEL PRIMO RISULTATO (edit: secondo risultato, il primo adesso e' questo blog :D ) e metterla nel campo ricerca di facebook.



Easy as it is.

Dati accessibili a chiunque, no privacy violation, no way to complain... solo un niubbo di internet che sbandiera i cazzi suoi al mondo e poi piange se qualcuno legge quello che lui stesso lascia in giro.

domenica 10 maggio 2009

Grande Concorso "Scopri chi è Nico Murdock!!"

Riportiamo il concorso indetto da Nico sul suo blog



giovedì 7 maggio 2009

Arturo dà i numeri. Nel vero senso della parola.

Mi ricollego ad un post di essse (alias acarsterminator alias sitter75 alias S, alias genocidio, alias Michele Scattolo e credo alias l'80% della popolazione mondiale), pubblicato su Straker Enemy in proposito di un illuminante commento di Arturo.

Riporto anche io per completezza, anche se ci metterò commenti miei in rosso, perchè non è possibile non controcommentarlo.

allora, io non so se è una coincidenza:
provate a cercare con google l'indirizzo IP di frankbat, il disinformatore
87.14.52.12
uno [a caso] dei risultati è questo
http://data.ftecs.com/archive/NOAA/Differential_POES_Rates/2004/noaa15/poes_n15_20040621_rates.csv
allora, dovete sapere che il NOAA è questo
"NOAA - National Oceanic and Atmospheric Administration"
"The National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) is a federal agency focused on the condition of the oceans and the ATMOSPHERE."
il NOAA è una agenzia federale concentrata sulle condizioni degli oceani e DELL'ATMOSFERA
[su wiki inglese c'è qualcosa di più che ti fa capire che quel "concentrata" non ha lo stesso significato di Mastro Lindo concentrato, ma vuol dire che studia le condizioni di oceani e atmosfera, inoltre c'è una bellissima foto degli Hurricane Hunter, con i quali potevi farti uno dei tuoi film]
questo frankbat la sa lunga: frequenta siti altamente specializzati sugli studi atmosferici.
[quindi informarsi sull'argomento di cui si parla sarebbe MALE?!?!?]
io non se è un caso, ma francamente non penso;[a leggere il seguito, abbiamo anche noi qualche dubbio che tu pensi]
questo deve essere un ricercatore perfettamente a conoscienza [messaggio subliminale atto a instillare nel lettore il terrore inconscio delle scie, altrimenti definito FNORD] degli "aerosol per l'effetto serra".
il NOAA è stato infatti uno degli enti "fondatori" delle scie chimiche. [le scie chimiche sono state "fondate"?]
ripeto [per la terza volta]: non so se è un caso, ma sembra proprio che il nostro amico consulti documenti specializzati sugli studi atmosferici.
come dire: un altro "studioso" degli "aerosol per l'effetto serra"
By arturo, at 06 maggio, 2009 21:57

Come hanno già fatto notare altri, per avere informazioni su un indirizzo IP si esegue un "whois", non si cerca con Google. Oppure si acquista il tool del geometer (ahi, ahi, Arturo, non hai il tool del geometer?). Google ti rende una serie di risultati, tra cui gli scellerati deliri di gente che pubblica gli indirizzi IP di visitatori estratti a sorte per sparare le peggio minkiate sul loro conto.
Tra l'altro, potrebbe sorgere la domanda "Ma per quale motivo il NOAA pubblica gli indirizzi IP dei propri disinformatori affichè tutti gli Arturo possano scoprirli?". La risposta più credibile è "Perchè Arturo pubblicherebbe gli indirizzi IP di tutti quelli che riuscirebbe a infiltrare all'interno dell'NWO".
Ma andiamo un tantino oltre al metodo di ricerca. Guardiamo cosa è stato trovato.
Si tratta di un documento salvato in un formato misterioso e sconosciuto. Per lo meno a tutti quelli che di informatica non ci capiscono una mazza. Un documento dell'ente governativo americano che studia l'ambiente (ufficialmente per applicare politiche economiche adeguate agli ecosistemi, in realtà come ci informa Arturo "fondano" le scie chimiche).
Ma cosa conterrà quel documento? Quali segreti?
Come un esperto hacker sanremese dovrebbe chiarire ad Arturo, invece di dargli corda e lasciarlo esporsi al pubblico ludibrio, si tratta di un documento contenente una tabella di dati in un formato di testo. La tabella può essere letta come file di testo (scelta poco user friendly) oppure essere importata in una tabella di un database o in un foglio elettronico. Sì, è sufficiente Excel o simili, per svelare l'arcano ed eliminare i dubbi che sia un caso (evitando di fare magre figure).
Importando da un file di testo il documento, impostando i campi separati da virgole, ci si profila una bella e ordinata tabella. I dati si riferiscono ad un "POES NOAA15 Corrected Electron and Proton Rates". Si tratta quindi delle "Percentuali (o tassi?) di Elettroni e Protoni Corrette" di questo misterioso POES NOAA15. E cosa è questo misterioso organismo? Una branca supersegreta del NOAA?
Cinque minuti di gugolate per trovare una buona spiegazione per POES e mi viene in mente di guardare NOAA15 su wiki inglese, e scopro che si tratta di un satellite, al che finalmente mi è più chiaro anche a cosa si riferisce il POES.
In parole povere i dati si riferiscono a delle misurazioni relative a quel satellite metereologico. In effetti guardando la tabellina che abbiamo caricato nel nostro foglio elettronico, si tratta di misurazioni di valori fatte in diversi momenti. Si riconoscono facilmente, infatti, data e ora di ogni rilevamento (riga).

Ma in tutto questo il pipistrello franco (o la mazza franco?) frankbat, cosa dovrebbe entrarci? Perchè il suo IP si trova in quel documento?
Semplice, perchè il motore di ricerca è di base stupido. Se poi ci aggiungiamo che l'utente medio che lo usa fa pendant con esso (vedi questo caso), ne veniamo subito a capo.
Google cerca i numeri che sono stati inseriti. È particolarmente "umorale" per quanto riguarda la punteggiatura e la considera un po' un optional. Cercando possiamo trovare, tra queste misurazioni, che quella del 21/6/2004 ore 1.19.1,408 ha come valori per la colonna sslon 87.14 e per la colonna folat 52.12. Essendo un file CSV con dati separati da virgole, nel testo è scritto "87.14, 52.12", da cui capiamo perchè Google ce lo ha indicato.

Alla fine della fiera, ci rendiamo conto di come un complottista possa fare delle associazioni di idee prive di ogni fondamento e non farsi problemi a sputtanarsi senza prima fare un controllo. Quello che rimane ancora come dubbio è il motivo per cui Straker non ha corretto il tiro di Arturo:
  1. non sa leggere un file CSV (alla faccia dell'esperto informatico)
  2. ha glissato per evitare di togliere carne dal fuoco e non esporsi a questo dileggio
  3. non legge nemmeno lui i deliri di Arturo e gli dà corda a prescindere
  4. ci gode quando prendono per il culo gli altri, così lui può sembrare più serio.

Votate, votate, votate.

mercoledì 6 maggio 2009

Il Comitato Tanker Enemy per le strade ?

Scartabellando negli archivi dell'nwo, abbiamo trovato una diapositiva che ritrae il comitato alla sua prima uscita pubblica... notare la sincerita' del cartello centrale, che esprimeva il bisogno piu' sentito da tutti i membri (fonti interne ci assicurano che quello che lo reggeva fosse Mike):




Di fronte alla proposta di ripetere l'uscita di gruppo, Straker ovviamente si tira indietro...



Direttamente dal nostro archivio fotografico, ecco le reazioni di cui parla straker...







Confidiamo che il comitato annunci con anticipo se decide di ripetere la gita, in modo da dare il tempo ai nosti agenti di appostarsi.

E anche se non lo fa, manderemo i nostri ninja a scoprire data e luogo... sono addestrati ad infilarsi ovunque senza dare nell'occhio.



Ricordatevi... non potete nulla contro l'nwo...



MwAHahaAHaHaAHaHaAHaHaAHaAHaHA*...


*(Risata satanica che echeggia nella notte)

martedì 5 maggio 2009

Repetita Iuvant...

Certa gente sembra avere qualche difficolta' a comprendere anche le cose piu' semplici, per cui in certi casi e' bene ribadire il concetto...